Caccia alle streghe in Ucraina: la Tymoshenko incriminata per omicidio

Non contenti di tenerla in cella pur malata, di vessarla e di impedirle di candidarsi alle elezioni, le autorità ucraine (filo-russe) si accaniscono contro Yulia Tymoshenko.
La leader della risoluzione arancione sarà infatti incriminata per complicita’ nell’omicidio del deputato e imprenditore Yevghen Scherban, ucciso nel 1996. Sará interrogata non appena le sue condizioni di salute lo consentiranno, Lo ha annunciato il vice capo procuratore Renat Kuzmin in una intervista al quotidiano Segodnya. “Come hanno chiesto i medici tedeschi che la curano, ha bisogno di otto settimane di riposo dallo stress. Stiamo aspettando che finisca questo periodo, e quando i medici ci consentiranno di disturbarla, la informeremo delle nuove incriminazioni. E’ tutto pronto per formalizzarle”, ha spiegato il magistrato.
Nei conti bancari degli esecutori materiali dell’assassinio sarebbero stati trovati due milioni di dollari trasferiti, questa la tesi dell’accusa, da conti intestati ad aziende del gruppo di Tymoshenko e dall’ex premier suo alleato Pavlo Lazarenko (e che ora sconta una condanna per riciclaggio negli Stati Uniti).
Annaviva esprime la propria solidarietà all’oppositrice ucraina.
Come per le Pussy Riot in Russia, prosegue la caccia alle streghe.

20120809-135526.jpg

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...