Russia, tutte le strade portano al ministero

Tutte le strade portano al ministero. Dal luglio del prossimo anno verrà creato uno speciale database di tutti i fruitori dei mezzi pubblici (aerei, su ruota e rotaia) che attraversano i confini della regione di appartenenza. Tutti i dati verranno poi passati al Ministero dell’interno e ai Servizi federali per la sicurezza, e quei traghettatori che non forniranno le informazioni con la dovuta tempestività dovranno prendersi le proprie responsabilità.

Il testo dell’ordinanza del Ministero dei trasporti è stato pubblicato mercoledì nella Rossiskaja Gazeta. Ne viene fuori che i Servizi federali per la sicurezza e il Ministero dell’interno possono venire a conoscenza del percorso di ogni cittadino e trovare rapidamente il sospetto, almeno per la tutela dell’ordine pubblico. Secondo quanto scritto nella bozza informativa «Assistenza alla sicurezza nei trasporti. Teoria e pratica», il sistema verrà a costare quasi 2,8 miliardi di rubli del bilancio statale.

Come ha chiarito il Ministero dei trasporti a Gazeta.ru, il database automatizzato e centralizzato è parte del generale sistema statale di assistenza alla sicurezza nei trasporti e verrà creato in conformità alla legge federale «Sulla sicurezza nei trasporti», come racconta su Gazeta.ru Evgenij Tkačenko, responsabile dell’elaborazione dei dati.

Traduzione di Cristina Zappalà

Fonte: Gazeta.ru

2 pensieri su “Russia, tutte le strade portano al ministero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...