#PussyRiot ancora in carcere

Pussy riotLe #PussyRiot rimangono in carcere. Mentre a Milano, Annaviva si preparava al presidio in via Dante (ore 17,30), così come sta avvenendo in tutto il mondo, i giudici russi hanno respinto la richiesta di sospesione della pena di una delle due ragazze, Maria Alekina, per accudire il figlio, essendo anche mamma single.

Annaviva, oltre al presidio di oggi pomeriggio, si ritrova domani sera alle 20 all’Ostello Bello di Milano per presentare un percorso espositivo sugli arresti successivi alla grande manifestazione moscovita del 6 maggio 2012, convocata dalle opposizioni dopo le elezioni presidenziali. La colonna sonora sarà affidata a DJ Dago di Elita dalle ore 21 alle 23. In questa occasione potrete acquistare una copia del nuovo libro “Una preghiera punk per la libertà” che raccoglie le lettere dal carcere, poesie, canzoni, dichiarazioni al processo delle #PussyRiot che ha scosso il mondo.
Verranno inoltre presentate “5 Storie Strane”, una serie di storie vere, a volte al limite del paradosso, che pongono l’accento sul sistema giudiziario russo.
L’evento, in generale, vuole fare luce sulla attuale situazione politica in Russia, dove il “regime democratico” sta effettuando dei cambi costituzionali e sulla libertà d’espressione che spetterà agli ospiti giudicare.
Durante la serata verranno raccolti fondi per la difesa dei ragazzi arrestati a maggio 2012 e ancora oggi privati della loro libertà.

Vi aspettiamo!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...