La Russia ricorda Anna Politkovskaja

politkovskaya targa novaja

“La Russia è entrata finalmente nella comunità internazionale di tutti coloro che ricordano la Politkovskaya”. lo scorso 7 ottobre una targa commemorativa dedicata alla giornalista della Novaja Gazeta è stata collocata in via Potapovskij a Mosca con una cerimonia ufficiale

Lo scorso 7 ottobre, sull’edificio della redazione della Novaja Gazeta in via Potaposkij a Mosca è stata collocata una targa commemorativa dedicata ad Anna Politkovskaja. Prima dell’inizio della cerimonia, mentre si raccoglievano davanti al monumento colleghi, amici, parenti, lettori e estimatori, si è diffusa nell’aria una musica classica malinconica che Anna amava ascoltare in macchina mentre guidava. La stessa musica che risuonava il 7 ottobre 2006, qualche ora dopo il suo omicidio.
Prima delle 13.00 in redazione si erano radunate 200 persone, nonostante il freddo pungente e la giornata feriale lavorativa. Tenevano tutti un fiore in mano. Qualcuno persino una foto di Anna. I presenti non hanno applaudito. Hanno applaudito soltanto a lei, dopo il taglio del nastro da parte della sorella di Anna e i dei suoi due figli Vera e Il’ja. Il viso di Anna è apparso allora scolpito nel bronzo di un quaderno per gli appunti di un giornalista: questa è l’immagine rappresentata dalla targa.
D’ora in avanti, come hanno fatto notare i presenti, il nome della Politkovskaja sarà legato per sempre alla topografia di Mosca.
Fino a questo momento, solo a Milano, Roma, Parigi, Bruxelles, Tiblisi e in altre città vie e parchi sono stati intitolati alla giornalista. Come ha tenuto a precisare il titolare del fondo “Difesa della Glasnost’” Aleksej Simonov, la Russia si è finalmente decisa ad entrare a far parte della “comunità internazionale di coloro che ricordano la Politkovskaja”.

La cerimonia è stata mediata dal giornalista della Novaja Oleg Chlebnikov, che il 7 ottobre 2006 era responsabile del numero della Novaja e non riusciva in alcun modo a raggiungere telefonicamente Anna, per sollecitarle la consegna del proprio pezzo in redazione. “Temevamo molto per la sua vita in redazione. Il direttore generale le aveva impedito di andare in Cecenia nell’ultimo periodo. Addirittura una volta la chiuse in un caffè per trattenerla dal salire sull’ennesimo treno molto pericoloso – ha raccontato Chlebnikov” – ma trattenere Anna era impossibile. Era questione di natura, carattere e consapevolezza delle propria predestinazione nella sua vita e nel suo tempo. Era già entrata nella storia. Certamente i suoi nemici non dissero casualmente che con la sua morte arrecò più danno a loro che non con i suoi articoli. Non si libereranno mai da questo commento, che sarà riportato su qualsiasi testo scolastico degno di rispetto”.

Dimitrij Muratov, direttore generale della Novaja Gazeta ha riflettuto sull’importanza di intitolare un monumento commemorativo proprio in via Potapovskij: “Vi spiego il motivo. A 50 metri da qui in via Potaposkij, ha sede la guardia dei servizi speciali che ha riferito l’indirizzo di Anna ai suoi assassini. A 80 metri da qui, all’angolo era parcheggiato il furgone con i vetri oscurati su cui sedevano i criminali. Il male era tutto qui a portata di mano ma Anna e io non gli abbiamo rivolto la dovuta attenzione. Il motivo di ciò l’ha spiegato la stessa Politkovskaja: Difendere se stessi non è possibile. E’ molto più semplice difendere gli altri. E così lei difendeva gli altri. Ivan Balashov e Petr Kozlov hanno inventato una splendida storia: tre fogli dal quaderno di guerra di Anna. Voglio che tra non molto venga aggiunto un quarto foglio, sul quale sarà scritto: ‘Il mandante dell’omicidio della Politkovskaja è stato condannato dalla sentenza del tribunale. In ogni caso cercheremo di ottenere questo risultato”.

Fonte: Novaja Gazeta. Traduzione di Anna Agliati

2 pensieri su “La Russia ricorda Anna Politkovskaja

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...