Mikhail Khodorkovsky, 10 anni di ingiustizie

Khodorkovsky mikhail

Questo venerdì 25 ottobre 2013 Annaviva si unisce al resto del mondo nel ricordare Mikhail Khodorkovsky e i dieci anni dal suo arresto a mano armata nel 2003. Khodorkovsky ha trascorso gli ultimi dieci anni nelle colonie penali russe, ha affrontato due processi a sfondo politico e gravi abusi dei suoi diritti umani fondamentali. Attualmente è imprigionato in una colonia penale in Segezha, vicino al confine finlandese.
Khodorkovsky dovrebbe essere rilasciato ad agosto 2014. La sua famiglia ha chiesto alle autorità russe di rispettare la data stabilita dai tribunali. Il figlio di Khodorkovsky, Pavel, ha dichiarato: “È il momento giusto per liberare mio padre e la mia famiglia ci spera. Nel corso degli ultimi dieci anni, nonostante i ripetuti errori giudiziari e le violazioni dei suoi diritti, mio padre è rimasto fedele alla sua visione di una società democratica, aperta. Ha mantenuto un pensiero positivo, non si è mai disperato ed è fonte di ispirazione per la mia famiglia e non solo”.

In una recente dichiarazione, dopo aver ricevuto il prestigioso Premio Lech Walesa, conferito ogni anno dalla fondazione dell’ex presidente polacco e premio Nobel, Mikhail Khodorkovsky riferendosi alle “centinaia di persone, se non migliaia, nelle carceri russe a causa della loro posizione civile” ha detto: “Ognuno di noi ha resistito per qualcosa di diverso […]  siamo tutte persone con opinioni diverse, ma una cosa ci unisce oggi ed è il senso della nostra dignità“.

Per celebrare la data del 25 ottobre, Khodorkovsky.com ha lanciato un’app su iPhone e Android. L’applicazione fornirà agli utenti gli strumenti di base per presentare una petizione per chiedere la liberazione dei prigionieri politici russi in occasione dell’arrivo delle Olimpiadi invernali 2014. L’applicazione è attualmente disponibile su http://www.khodorkovsky.com/app e sarà disponibile presto su iTunes e Google Play.

Supporto in tutto il mondo

Di Mikahil Khodorkovski ha discusso il parlamento europeo e oggi 25 ottobre il mondo si riunisce per una serie di eventi dedicati ai prigionieri politici.
A Washington DC, l’Istituto per la Russia moderna (IMR), Freedom House e la Fondazione Lantos per i diritti umani e la giustizia ha tenuto una mostra fotografica a Capitol Hill, mettendo in evidenza i casi di Sergei Magnitsky, Alexei Navalny, i manifestanti Bolotnaya, le Pussy Riot [Nadezhda Tolokonnikova è tornata dall’ospedale ed è stata trasferita in un altro carcere], Anna Politkovskaya e Khodorkovsky.
A Londra, la Henry Jackson Society ha organizzato un evento nel parlamento britannico sul caso Khodorkovsky, mentre il Frontline Club ha ospitato una performance di scritti dal carcere di Khodorkovsky.
Letture di solidarietà si svolgono oggi in tutto il mondo, organizzate dalla International Literature Festival di Berlino. Mosca, Parigi, Berlino, Milano… saranno unite da un’unica iniziativa!

Partecipate con noi a Milano nella Libreria Popolare di via Tadino alle 21.30. Vi aspettiamo!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...