Russia, Ministero degli Esteri: “L’appello Onu per liberare la pilota ucraina è un tentativo di pressione sui giudici”

Savchenko

Il Ministero degli Esteri russo ha definito l’appello dell’Onu per liberare la pilota ucraina Nadezhda Savchenko un “tentativo di pressione sui giudici”. La dichiarazione del Ministero è arrivata il giorno dopo l’intervento di Rupert Colville, rappresentante dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani. Colville, ricordando che le condizioni di salute di Nadezhda Savchenko continuano a peggiorare e che gli effetti dello sciopero della fame sono sempre più evidenti, si era infatti rivolto agli organi di potere russi per chiedere la liberazione della pilota per ragioni umanitarie.
La replica del Ministero degli Esteri è stata però netta: ”Consideriamo questo appello come un chiaro tentativo di fare pressioni sulla magistratura”. Piazza Smolensk (sede del Ministero, ndt) ritiene inoltre inaccettabile che una struttura esecutiva delle Nazioni Unite esorti pubblicamente uno stato membro a violare il principio dello stato di diritto.

Ricordiamo che i giudici istruttori russi ritengono che Nadezhda Savchenko sia coinvolta nell’uccisione di cittadini russi nell’Ucraina dell’est. La Savchenko nega qualsiasi responsabilità.
Anche il Ministero degli Affari Interni tedesco si è rivolto ai poteri russi con la richiesta di liberare la Savchenko.

Traduzione di Anna Agliati

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...